Intrepid Micropoint

INTREPID™ MicroPoint II™

Sistema intelligente di protezione perimetrale

Il sensore perimetrale per definizione, capace di sensibilizzare recinzioni di ogni tipo e natura: maglie sciolte, elettrosaldate, metallo espanso, palizzate, cancellate. MicroPoint™ II ha la capacità di rilevare l’intruso con un metro di precisione lungo l’intero perimetro protetto. Il sensore rende la recinzione un sistema attivo e distribuito lungo l’intero perimetro, in grado di prelevare le informazioni sullo stato, gli impatti, i tentativi di taglio ed arrampicamento. Capacità di calibrazione e di adattamento perfetto al sito ed al supporto, anche su recinzioni di tipo molto diverso lungo la stessa tratta protetta, con livellamento automatico della sensibilità. Semplificazione installativa senza necessità di scavi, né canalizzazioni lungo il perimetro. Possibilità di realizzare zone via software in modo da inserire e disinserire tratte distinte senza necessità di collegamenti o cablaggi dedicati. Protocollo di comunicazione comune della famiglia INTREPID™ per integrazioni avanzate con sistemi di Videosorveglianza ed Antintrusione.

Installazione su maglia sciolta

L’integrazione “Raptor” permette di gestire le informazioni fornite dal cavo sensore per il puntamento automatico delle telecamere PTZ sul punto di attacco.

Insediamento Petrolchimico IZMIR – Turchia

L’intero insediamento è protetto dai sensori senza necessità di portare cavi né alimentazioni lungo il perimetro. Nonostante la vastità dell’area il punto di intrusione viene evidenziato con 3 metri di precisione su mappe grafiche.

Stazione di pompaggio Oil&Gas – Victoria – Australia

La risposta della rete elettrosaldata viene memorizzata dal sistema INTREPID™ MicroPoint II™ grazie alle funzionalità di calibrazione; la concertina viene protetta con lo stesso cavo che è stato calibrato su questo diverso supporto.

Insediamento Chimico industriale – NSW – Australia

Asset critici sono i siti ideali per l’installazione dei sistemi Southwest Microwave, grazie all’affidabilità ed alla adattabilità alle condizioni ed ai supporti su cui vengono installati.

Ex Base Missilistica NATO – TV – Italia

L’integrazione “Raptor” permette di gestire le informazioni fornite dal cavo sensore per il puntamento automatico delle telecamere PTZ sul punto di attacco.

Storage Farm – Panama

La natura militare del prodotto si riflette nell’insensibilità alle condizioni esterne. Ambienti salini, tropicali, temperature estreme sono condizioni standard di lavoro del sistema.

Linea ferroviaria – Europa

L’elevato rapporto S/N, l’adattamento alla recinzione tramite calibrazione, algoritmi DSP per segnali distribuiti permettono la convivenza della protezione anche in ambienti fortemente disturbati. Il sensore protegge dalle intrusioni ed ignora i treni, comprese le vibrazioni ed i movimenti che inducono sulla recinzione.

Southwest Microwave test site UK

La concertina è protetta dal cavo sensore che non permette di utilizzare scale, di tagliare, deformare né manomettere in alcun modo la protezione fisica.

Parco fotovoltaico – Grecia

La possibilità di raggiungere 3.2 Km senza portare alimentazione né cavi di segnale in campo permette un’installazione rapida ed economica, minimizzando cavi ed opere civili.

Aeroporto – New York USA

Il cavo sensore è del tipo armato per evitare danneggiamenti con il supporto. Qualsiasi attacco alla concertina è riportato in Sala operativa con dettaglio del punto di intrusione.

Insediamento industriale – Indonesia

Il cavo sensore può essere applicato su qualunque supporto; grazie alla calibrazione si adatta con sensibilità e soglie alle caratteristiche proprie della recinzione.

Diga idroelettrica – Siberia – Russia

La concertina di filo spinato permette una delimitazione sicura dell’area; il cavo sensore non permette manomissioni. Qualunque attacco è riportato con indicazione del punto di intrusione.

Sottostazione elettrica – Australia

Nonostante l’estrema rigidezza della palizzata il sistema calibrato risponde ad ogni tentativo di taglio, scavalcamento e deformazione della recinzione.

Centrale Idroelettrica – Lituania

La recinzione è impenetrabile al taglio, allo sfondamento, allo scavalcamento. L’ambiente selvatico non causa allarmi ambientali.

Centro ricerche – Germania

I doppi sistemi corrono indipendenti, ma con il protocollo unico di comunicazione sono tutti collegati con il medesimo cavo di comunicazione.

Centro per il trattamento Acque – California USA

La recinzione è impenetrabile al taglio, allo sfondamento, allo scavalcamento.

Caratteristiche

Il sistema INTREPID™ MicroPoint II™ permette la sensibilizzazione di recinzioni e palizzate, indifferentemente dalla loro natura e dalla tipologia.

Si tratta di un sistema distribuito in cui, al contrario delle tecnologie puntuali, tutto il cavo è un sensore proteggendo ogni centimetro del perimetro, adattando sensibilità e soglie di allarme lungo tutta la recinzione.

I punti di forza del sistema sono:

  1. Individuazione dell’intruso con 3 metri di precisione.
  2. Calibrazione sul sito.
  3. Minimizzazione delle opere civili/edili.

TECNOLOGIA MILITARE

Questo permette, per ovvi motivi, di installare il sistema con “forbici e cacciavite”,
effettuare la calibrazione con una “passeggiata” di test e formare le zone con un “tocco” della recinzione.

La taratura e la messa in servizio sono immediate, senza dover analizzare disturbi, né modificare le recinzioni.

Sempre grazie all’elevata dinamica il sistema permette di essere installato su recinzioni non perfette, anche lente ed ombreggiate, mantenendo un NAR molto basso.

La tecnologia di rilevazione non ha nulla in comune con i sistemi passivi
presenti sul mercato. Si tratta di un sistema attivo, basato sui principi della
riflettometria nel dominio del tempo (TDR).

INFO

PERIMETRALE

PROTEZIONE DEL CONFINE

La sicurezza perimetrale applicata sulla prima barriera di protezione del sito; il confine fra la proprietà ed il mondo esterno; il punto generalmente più distante dai locali interni in cui è più efficace rilevare l’intrusione per attivare le contromisure. Consiste in un sensore da applicare alla recinzione e protegge con uniformità fino a 4.3 metri di altezza.

CALIBRAZIONE

ADATTAMENTO PERSONALIZZATO ALLA VOSTRA REALTÀ

Il sensore, una volta installato, attende una calibrazione per adattare i parametri di funzionamento alla tipologia di recinzione. La fase di calibrazione permetterà la regolazione dei valori di guadagno e sensibilità lungo ogni metro del sensore, e si effettua mediante un semplice passaggio; questo rende il sistema unico e personalizzato al sito.

ZONE SOFTWARE

PER NON DISATTIVARE MAI L’INTERA PROTEZIONE

La protezione può essere suddivisa lungo il perimetro in modo semplice. Il sensore analizza ogni metro ed è in grado di individuare l’intruso con 1 metro di risoluzione. Questo permette di costruire liberamente le zone per distinguere le aree protette, generare allarmi distinti, attivare contromisure mirate. La zona di accesso al sito, ad esempio, è l’unica che viene disinserita lasciando la protezione del restante perimetro attiva anche durante l’accesso.

FLESSIBILITÀ

TOLLERANZA A VENTO, TRAFFICO VEICOLARE

Il sistema MicroPoint™ II non soffre delle problematiche tipiche degli altri sensori: vento, traffico di veicoli (pesanti e non) nelle vicinanze, la mancanza di rigidità delle recinzioni (problematica che causa nei sistemi più semplici innumerevoli falsi allarmi), teli ombreggianti ecc. Tutto questo è superato grazie alle capacità adattative di Micropoint™ II e delle funzionalità DSP delle proprie unità di processamento del segnale.

SEMPLICITÀ

SENZA SCAVI NÉ TUBAZIONI

Il cavo sensore è supporto per l’alimentazione e per i segnali interni di funzionamento. L’utilizzo di più sistemi non richiede l’alimentazione dedicata per ogni sistema in quanto il sensore stesso fornisce tutti i collegamenti necessari. In questo modo è possibile proteggere fino a 4 Km di recinzione senza dover scavare né portare in campo tubazioni, semplificando l’installazione ed i tempi di posa e messa in servizio.

INTEGRAZIONE

MAPPE GRAFICHE E PUNTAMENTO DI TELECAMERE

Tutti i dispositivi della serie INTREPIDTM utilizzano un protocollo di comunicazione unico che permette di ottenere ogni secondo lo stato dell’intero perimetro; l’interfacciamento permette di posizionare automaticamente telecamere PTZ sulla porzione in allarme, visualizzare la singola zona in allarme, individuare l’intruso, ricevere allegati con immagini ed altro ancora.

Data Sheet INTREPID MicroPoint™

Brochure INTREPID MicroPoint™