Protezione perimetrale recinzioni: un unico sensore distribuito per individuare l’intruso

Southwest Microwave è il più innovativo produttore statunitense di sensori per la protezione perimetrale. Realizzatore nel 1971 della prima barriera antintrusione a microonde in commercio, ha ormai raggiunto quota 70.000 sistemi installati in oltre 80 paesi nel mondo. PIDS srl, che fa proprio sin dalla ragione sociale l’acronimo internazionale per indicare i sistemi antintrusione perimetrale (Perimeter Intrusion Detection System), dal 2011 è importatore italiano di Southwest Microwave Inc.

INTREPID

Oggi vogliamo approfondire i sistemi di sicurezza per la protezione perimetrale delle recinzioni di ogni tipo e natura: maglie sciolte, elettrosaldate, metallo espanso, palizzate, cancellate. La famiglia di sensori IntrepidTM è una piattaforma che condivide caratteristiche comuni quali la rilevazione del punto di intrusione con un metro di risoluzione, la calibrazione sul supporto di installazione e la possibilità di interagire con il sensore per visualizzarne il comportamento e modificarne le caratteristiche. I sensori sono di tipo distribuito: tutto il componente è elemento sensibile, non ci sono dispositivi da installare né tarature da effettuare. Le zone di allarme si costruiscono via software, indicando quali parti del perimetro dovranno essere associate ad un relè, eliminando collegamenti elettrici in campo e permettendo modifiche future, senza interventi.

protezione perimetrale recinzioni sistemi di sicurezza pids

STRUTTURA E FUNZIONAMENTO

Il sistema MicroPoint IITM consiste in uno speciale cavo coassiale in grado di utilizzare tecniche riflettometriche per la rilevazione di intrusione e per localizzare il bersaglio. Si tratta di un prodotto di natura militare, proficuamente utilizzato in ambito industriale e per la protezione di infrastrutture ad alta criticità. Il sensore viene posto sulla recinzione del sito da proteggere, qualunque essa sia (romboidale a maglia sciolta, orsogrill, metallo espanso ecc.) e tramite il processo di calibrazione memorizza il comportamento di quella specifica recinzione per tutta la sua lunghezza. Questo processo realizza una risposta di allarme coerente lungo tutta la recinzione (Sensitivity levelingTM), permettendo di risolvere il problema che affligge i sistemi di protezione perimetrale su recinzioni. La centrale PM IITM rileverà il comportamento della sensibilità al variare del tipo di recinzione, costruendo automaticamente il profilo di allarme univoco, specifico del sito da proteggere. L’elevato rapporto S/N che il sensore permette di ottenere consente sensibilità di rilevazione eccezionali e la più elevata immunità dagli allarmi ambientali. Le tecniche DSP consentono, altresì, di riconoscere i disturbi distribuiti e di eliminarli selettivamente. Più sistemi MicroPoint IITM possono essere installati in cascata senza dover essere alimentati (il cavo sensore distribuisce anche l’alimentazione e trasferisce le comunicazioni digitali) e sono in grado di rilevare l’intrusione con un metro di risoluzione per decine di Km di recinzione.

INTEGRABILITA’

Grazie al protocollo aperto fornito col sensore è possibile lo sviluppo di software per la gestione di mappe grafiche (è già integrato con Milestone, Indigo Vision, Genetec, Honeywell ed altri VMS) e per il puntamento automatico di telecamere PTZ.